Recensione di “My dilemma is you” di Cristina Chiperi

6772090_1201083

“My dilemma is you” non è un libro qualunque. E’ il romanzo d’esordio di Cristina Chiperi, una ragazza di sedici anni, che è già diventato un caso editoriale. Questo libro ha venduto circa 30.000 copie.

Ma non solo per questo “My dilemma is you” non è un libro comune. Non lo è perché non è nato inizialmente per essere portato in libreria, ma proviene dal portare di Wattpad.

Cos’è Wattpad?

Wattpad è un portale che permette a chiunque di pubblicare le proprie storie a capitoli, rendendo a lui fruibili le visualizzazioni della sua storia (o letture) e permettendo ai lettori di lasciare stelline agli autori, delle sorta di mi piace, o dei commenti. Si tratta di un moderno “EFP Fanfiction” per chi lo conosceva, anche perché le storie su questo sito parlano quasi tutte di personaggi o saghe famose.

Parlando ancora di visualizzazioni e stelline, Cristina con il suo libro ha ricevuto 8.7 milioni di letture e più di 300.000 stelline. Diciamo che non è stato un caso se la casa editrice ha deciso di pubblicare proprio lei.

Per fare questa recensione ho letto la versione gratuita ancora presente su Wattpad, ovvero il manoscritto originale, quello che non ha ricevuto nessun tipo di editing. Per questo ci andrò piano su questioni di stile o eventuali errori grammaticali. Scusatemi, non era perché ho il braccino corto, ma perché non avendo il mio Kobo, non potevo accedere al libro in nessun’altro modo.

14b9859f149d9ae0224c994e7402610cI T-rex si sono estinti da tempo.

Trama dell’autrice:

La vita di Cris é sempre stata perfetta: popolare a scuola, due migliori amici fantastici, tante feste, una famiglia unita, eccellenti voti. Ma dopo il trasferimento a Miami, tutto cambierà! Sarà pronta ad affrontare la sua nuova vita?

Punti positivi:

  • L’agilità della storia:

L’aspetto che mi è piaciuto di più del libro è la sua “agilità”. Cristina, l’autrice, non sta tanto a fare fronzoli sulle cose o a mettere i puntini delle i. Probabilmente pensa che lo “Show don’t tell” (qui l’articolo esplicativo) sia qualcosa da mangiare. Il troppo raccontato, di cui parlerò anche dopo, mi ha in molte parti infastidita, ma le giornate della protagonista scorrevano in maniera così piacevole e veloce, che non ho potuto non apprezzare questo stile.

La quotidianità della protagonista era esplicata usando poche righe e in modo chiaro. Cris poteva fare tre giri della scuola, mangiare un gelato, fare un giro da Starbucks, tornare a casa, che il tutto non prendeva più che una pagina di libro. Ho apprezzato questo stile che permetteva di rendere la storia realistica e di non appesantirla troppo.

tumblr_lhletxXOnC1qgh11mo1_500Finalmente ho letto cose come: “Prendo in mano il caffè e lo bevo”. Mi stavo commuovendo.

  • I continui colpi di scena:

Per questo punto ho da fare una critica e un elogio: l’elogio è che l’autrice si è impegnata a trovare molte situazioni, anche se un po’ cliché, che avvenendo una dopo l’altra mantenevano viva l’attenzione. Inizialmente andavo avanti di capitolo in capitolo quasi senza rendermene conto (sono comunque piuttosto corti).

La critica che invece devo fare è quasi un controsenso. Alla fine questi colpi di scena mi hanno stancata, tant’è che i venti capitoli finali, li ho letti molto lentamente, sbuffando per la fatica e dovendo tenere a bada la forte tentazione di andare avanti saltando alcuni pezzi.

Genealogia_beautifulDiciamo che ci sono stati fin troppi tira e molla. Non da competere con Beautiful, ma solo perché sono sempre tra i soliti quattro personaggi. 

Per concludere questo punto devo anche accennare al fatto che verso la fine del libro, vi sono dei colpi di scena non così banali, che l’autrice aveva preparato e che avrebbero potuto dare una scossa alla trama e renderla, più interessante. Peccato che Cristina non sia riuscita a sfruttarli a dovere, rendendo gli ultimi capitoli i più noiosi. Probabilmente perché non ha approfondito questi colpi di scena come avrebbe potuto fare.

Punti negativi:

  • Amore o reato?

Questo sottilissimo confine a volte nel romanzo viene varcato. Sono convinta che questo libro sia stato scritto per ragazze molto più giovani di me, ed è proprio per questo che alcune cose mi hanno lasciato un po’ basita. Vi faccio un esempio:

Cris, la protagonista, e Susan, una bulletta, litigano a scuola. Susan corre da Cameron, il suo attuale ragazzo, che alla fine della scuola segue Cris sulla strada di casa, la sbatte contro al muro e la minaccia che se non  lascerà in pace Susan, “sarà lui a distruggerla” (poi spero che questa frase gli editor l’abbiano cambiata).

Cris quindi prende a calci Cameron, torna a casa dai suoi genitori e li avvisa che un ragazzo della sua scuola l’ha minacciata e l’ha trattenuta tornando a casa, chiedendogli di fare qualcosa in merito, come chiamare la polizia, oppure parlare con la scuola o i suoi genitori … No. Cris non farà niente di tutto questo. Cris troverà la cosa “carina”. Penserà: “ com’è fortunata Susan, ad avere un ragazzo disposto a fare queste cose per lei!” Prendendo questo episodio come un “normale” confronto tra coetanei e gesto d’amore, come se fosse normale essere minacciate tornando a casa da scuola e essere bloccate contro ad un muro, solo perché si è discusso a scuola con una coetanea.

jamie-dornan-e-dakota-johnson-in-50-sfumature-di-grigioLa sento che arriva. L’ombra di 50 sfumature di grigio che incombe su questo romanzo.

E infatti … Errieccola la scena in cui lei rimane a dormire da lui dopo una festa, già vista sia in “Raccontami ancora di noi” che in “50 sfumature di grigio” e presente in questo romanzo, in cui lui la spoglierà per “farla stare comoda per la notte”. E naturalmente, anche stavolta la protagonista, che se ne renderà conto solo la mattina, arrossirà e protesterà timidamente. E il bello è che in questo romanzo succede ben due volte.

Visto che adesso ho svelato la mia vera identità e ho ammesso di essere una donna, posso finalmente dirlo a nome di tutto il genere femminile: se qualcuno, fosse anche carino quanto vuole, facesse una cosa del genere, il mattino dopo … preferirebbe non essere lì e di sicuro non averlo mai fatto. Anche spogliare una persona nel sonno può essere considerato come un reato, soprattutto se è incosciente e incapace di difendersi, per qualunque motivo. Questo non è un gesto di amore o considerabile sexy.

La differenza è molto netta per me.

  • Fin troppo “easy”:

Questo libro tratta prevalentemente di relazioni amorose tra adolescenti, di cui condivido la rappresentazione in cui, non tutte, per carità, si creano e sfaldano ad una velocità impressionante. Tizio (non voglio fare spoiler), si mette con Cris appena una settimana dopo che si conoscono. Per un banale litigio, dicono poi di essersi lasciati. Un discorsetto nuovo da parte lui e lei gli torna assieme. Poi si mollano. Poi si riprendono. Si dicono “Ti amo” e si chiamano “Amore”, anche se in realtà si conoscono da pochissimo tempo e la protagonista, racconta di sentimenti incredibili e speciali che prova per questo ragazzo, quando a volendo ben vedere dall’inizio e fine della storia, sono passati solo due mesi.

L’atmosfera era un po’ troppo facilotta per me. Ci stava da una parte, perché come ho detto, si parla di ragazzi adolescenti, ma dall’altra il libro quasi giustifica questo approccio e prende alcuni temi, in modo troppo semplicistico e esagerato, facendo accadere fin troppe cose in questi due soli mesi di racconto e non approfondendole adeguatamente.

droga-adolescenzaIn questo libro non si parla solo d’amore.

  • Punto fuori dai punti: i protagonisti di questa storia

Mentre leggevo la storia sul sito, a fianco del racconto, c’era un trafiletto intitolato: “Cast”. All’inizio avevo pensato semplicemente che l’autrice avesse scritto lì i nomi degli attori a cui avrebbe fatto piacere che interpretassero, in un eventuale e immaginario film tratto dal libro, i personaggi che aveva creato. Per alcuni di quei nomi penso che l’intento fosse quello che avevo immaginato io, per altri invece, ho notato che i nomi di personaggi inventati o reali erano stati mantenuti gli stessi. Per esempio: il nome di Cameron, il ragazzo di cui ho parlato prima, era associato a quello della persona reale di Cameron Dallas.

cameron-dallas-shirtless-shower.jpgDue foto di Cameron Dallas, in cui sono mostrate alcune delle sue qualità.

Nel “cast” sono stati quindi inseriti attori o star di Vine, i video di sei secondi, che molte volte davano il proprio nome ai personaggi della storia. Questo racconto quindi, anche se è comunque una storia originale, perché il Cameron Dallas nella storia non è il Cameron Dallas della realtà, ma ne porta solo il nome, ha delle tinture da Fanfiction, come molte altre storie che ho visto spulciando Wattpad. Tra l’altro (ignoranza mia), non sapevo nemmeno esistessero le star dei Vine.

Forse per questo, l’autrice nella storia ha descritto poco le caratteristiche fisiche dei personaggi, se non in maniera molto superficiale. Perché prendendo spunto da persone che secondo lei tutti conoscevano, non aveva motivo di farlo. Spero che successivamente, questo approccio di troppo raccontato, come:

“ Corre verso di me un ragazzo bellissimo con occhi azzurri e capelli castani”

Sia stato poi modificato, perché come ho già scritto, non ho potuto verificare quale lavoro di editing sia stato fatto sopra a questo romanzo.

Voto:

Ho deciso di dare a questo romanzo un 5,5. I primi capitoli si divorano letteralmente, ed è solo sul finale che la storia si perde insieme alla pazienza del lettore, quella che aveva prima di vedere i personaggi cambiare completamente opinione in base a dove tirava il vento e per motivi, sempre non sufficienti.

N.B. Naturalmente avendo dovuto togliere tutte le mie eventuali critiche riguardo allo stile e ai dialoghi tra i personaggi, questo è un voto piuttosto farlocco. 

Ilchifu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...